domenica 26 settembre 2010

Ogni in cucina: Ciambella con caffarel

Ingredienti:
400 gr farina 00
3 uova
150 gr burro
200 gr zucchero
1 bustina di vanillina
10 cucchiai di latte e 4 di rum
una bustina di lievito per dolci
10/12 caffarel






Sbattere le chiare d'uovo, in un altra ciotola sbattere lo zucchero con il burro e aggiungere uno alla volta i rossi d'uovo e amalgamare bene.



Aggiungere la vanillina, il rum e la farina setacciata con il lievito, ammorbidire con il latte e le chiare montate a neve.



Accendere il forno a 180°, inburrare ed infarinare uno stampo per ciambelle, versare il composto e appoggiare a raggera i cioccolatini distanziandoli di un paio di cm l'uno dall'altro.



Cuocere per 40 minuti.












lunedì 20 settembre 2010

La ragazza appannita :)))

Completamente in panne o appannita sono ancora qui ad arrabbattarmi su come vorrei il mio futuro, passerà?
Tutto a perso ritmo, ancora non mi abbituo all'idea che comunque le mie abitudini non ci sono più, che è ora di costruirsene delle altre, ma sembra che tutto mi fa paura e nienete mi vada bene, eppure ho mollato tutto perchè quella situazione mi stava uccidendo, morte celebrare...
Esatto infatti in tutta questa strana situazione c'è qualcosa di bello, SENTO LE PERSONE!!
terriiiibiiileeee!!! si si terribile; ho capito che non vedevo più nessuno, la mia famiglia, mio marito, e le persone che mi volevano bene, come se non esistessero, oggetti con cui interaggire e basta.
Oggi per esempio sono andata a sistemare la legna con mio padre, non mi sembrava vero quanto tutto fosse così umano, è proprio vero che non tutti i mali vengono per nucere...
Ora ci sono diciamo due fronti aperti, mollare tutto il mio sapere per fare una cosa completamente diversa un azienda mia il mio sogno e invece dall'altra c'è la possibilità di riprovare continuare e non mollare.. Ma!! Chissà magari un giorno ripenserò a questi momenti e penserò che infondo è stato fantastico, finalmente abbraccio la vita.

lunedì 6 settembre 2010

Mi sa che mi sono proprio persa!

Scrivo per non sentirmi morire, ho lasciato il lavoro e mi sento morire perchè io non sono abituata ad avere tempo.
Ho lasciato tutto e mi sento persa io che non lo sono mai, io che conosco sempre la strada oggi piango, sono tre giorni che lo faccio.
La cosa più grave non è non avere un lavoro, perchè la volontà te lo fa ritrovare, è grave non sapere bene cosa voglio fare.
Fino ad ora era chiaro, sono una programmatrice, una brava una tosta una che nel suo lavoro vince e a coraggio. Oggi non lo sono più, oggi non so che fare sembra che non è più la mia strada, sembra? o non è d'avvero.

sabato 4 settembre 2010

Oggi mi sento persa!

Oggi mi sento persa, ho mollato il lavoro.
L'istinto di un attimo e via si parte 25 anni e tanta voglia di fare.
Oggi però, dopo 2 giorni mi sento persa,

Cosa faccio Ora? o meglio cosa è giusto fare?

Lasciare un posto per??? le idee tante, ma sono idee.
Fino ad ora tutto era scandito dal tempo e lavoro, triste vero? rendersi conto che il tuo tempo è in funzione di un lavoro che neanche amavi ma che non ti faceva pensare a cosa fare, da 6 anni, dopo la scuola era così PUNTO. e ora? soffro tanto perchè mi sento persa, quel tempo desiderato per pensare , agire , fare grandi cosè, ora: come lo affronto? da dove inizio?
Ho veramente tante idee in testa, forse troppe, forse è bene invece fermarsi, asciugare i lacrimoni che da due giorni scorrono sul mio viso,
prendere in mano la situazione e dire a Diana...
INBOCCA AL LUPO, GRANDE E FORTE COME SEMPRE.

mercoledì 25 agosto 2010

Ho pubblicato la mia prima ricetta, non ci posso credere!!!

Dopo quasi un'anno dall'attivazione del mio blog posto la mia prima ricetta.
Fino ad ora, per mancanza di tempo e a volte voglia o solo perchè non avevo le foto da pubblicare o forse perchè non avevo trovato ancora la giusta ricetta con cui iniziare questo viaggio.
Per cui se il buongiorno si vede dal mattino:

*** BISCOTTI INZUPPOSISSIMI ALLO YOGURT ***




Ingredienti
500 gr farina 00
2 uova
125 gr di yogurt caffè - limone - vaniglia
125 gr burro morbido
250 gr zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci
pizzico di sale

Lavorate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema densa quindi aggiungere lo yogurt e le uova.
Unite il composto alla farina, un pizzico di sale e la bustina di lievito. Impastare e riporre in frigo 15, 20 minuti. Nel frattempo accendere il forno anche ventilato a
170 °.
Mettere porzioni di impasto nella sac a poche con la bocchetta più larga che avete e spremete su una leccarda coperta di carta forno (con queste dosi ho fatto una 40 di biscotti metà belli grandi e metà più piccoli). Infornate 170° per 15-20 minuti.



venerdì 23 ottobre 2009

Finalmente!!

E' si era proprio ora, sono una programmatrice e solo oggi creo un blog.
Non so perchè non l'ho creato prima, ma finalmente ne ho uno anche io.
Un posticino personale dove poter inserire il mio essere quotidiano.
Oltre al lavoro di programmatore, amo cucinare, ricamare, lavorare all'uncinetto, uscire, mangiare, dormire ecc.. ops DORMIRE? no questa è proprio una parola strana per me, mi correggo, dormire non fa per me..
In poche parole .. Questa sono IO!!